domenica 19 giugno 2011

Ed ora regge tutto o imploderà come un palazzo fatto saltar giù con accurate esplosioni?
Amico mio, respira... respira.. ora smetti di respirare, smetti di essere, smetti di avere, smetti quello che indossi, levati gli indumenti l'epidermide e taglia di netto i tendini, crolla.. lasciati andare, lasciati restare. Non tagliarti l'occhio, non versare vino nelle orecchie, non accecare con la punta di una vespa lo sguardo, non annusare l'aria attorno come un tossico che abbia bisogno impellente del suo odore, le ultime molecole non ancora disperse. Non farlo, e fai tutto quanto. Quanto acqua conservi ancora? Non prosciugarti o renditi arido come il deserto che cresce dalle tue dita al cuore. Quanta forza ha ancora il tuo battito? Non sento una tua parola, vedo solo un uomo che si arrende e che attende la fine. Scrivi se ti può far sentir meglio, sanguina se ti può far sentir peggio. Hai sognato di essere accompagnato da una tigre e un leone. Hai anche allungato una mano sul dorso della tigre. Pareva ti scortassero. Ho visto anch'io quel tuo sogno. Non avevi nulla da temere, erano lì per te, ti hanno accompagnato sino a casa e poi non ricordi più... come allora? Allora tu fosti dimezzato e al fondo del tuo autolesionismo sognasti un drago, giù in giardino, eri fanciullo, ricordi? Sapevi che ti stava aspettando e ci salisti in groppa prendendo il volo. Amuleti. Non indossarne, richiamali invece in te, lasciali emergere, lasciati sbranare, sarai poi qualcosa di diverso. Ora cosa sei? Sei un uomo? Sei qualcos'altro ancora, ma non chiedermi cosa, non trovo le parole adatte, non ho le labbra appropriate per definirti. Hai restituito le chiavi dello scrigno? Ti ho visto baciarle.. ti ho sentito invocare divinità che se ne fottono di tè, perchè delegare agli dei quello che non riesci a compiere tu? Perchè respiri ancora? Perchè sei ancora? Ricordati la promessa, resisti amico mio, resisti...

6 commenti:

  1. vorresti leggere un libro ai tuoi gatti immaginari?

    RispondiElimina
  2. non regge, si buca.. e nessuna sostanza entra in circolo.. tu sai cosa significa ora la mia presenza qui?

    RispondiElimina
  3. vuole sposarsi... me l'ha confidato in chiesa.. ma non sono mai stata in chiesa.. non sono mai stata qui, non è per niente tenero con sè. La sua testa, dentro quel cranio si infligge torture. E' cosciente di aver deliberatamente condotto alla rovina tutto ciò che lo rendeva felice. E' morto, eppure è cosciente. Non è terribile?

    RispondiElimina
  4. Sentire quella voce ha colmato la sua caverna ora.. pensa a resistere sino a domani..

    RispondiElimina
  5. ci conosciamo? beh, buonanotte...

    RispondiElimina